Informazioni e Consigli Utili

FAQ
Siamo a disposizione per qualsiasi vostro dubbio o problema in merito al prelievo, conservazione e trasporto del materiale biologico.
Di seguito troverete indicazioni sui problemi che più frequentemente vengono riscontrati dai pazienti.
Siamo comunque a vostra disposizione per ogni chiarimento.

E’ necessario prenotare per portare un campione da far analizzare?
Ci sono degli orari di consegna campioni particolari per le attività ambulatoriali?
E’ prevista una lista di attesa quando si porta un campione da far analizzare?
Cosa è necessario avere con sé al momento della consegna del campione?
Ci sono degli orari di consegna particolari per prelievi eseguiti in altri laboratori?
Il servizio di ritiro dei campioni biologici è gratuito?
Come devo conservare il mio campione citologico in attesa di portarlo al vostro Laboratorio?
Come devo conservare il mio campione istologico in attesa di portarlo al vostro Laboratorio?
Il mio campione istologico ha perso tutto il liquido, cosa devo fare?
Ho smarrito la richiesta del medico, posso portare ugualmente il campione?
Cosa è necessario avere con sé al momento del ritiro del referto?
Dopo quanto tempo posso avere il mio referto?
E’ possibile ricevere i risultati dell’esame per telefono?
E’ possibile richiedere in visione i preparati per consultazioni presso altre sedi?
Ho smarrito il mio referto, è possibile averne copia?
Cosa devo fare per avere copia del mio referto?
E’ possibile portarvi in visione dei preparati allestiti in altre sedi, per avere una seconda diagnosi?


 

 

 

 


– E’ necessario prenotare per portare un campione da far analizzare?

I campioni biologici vengono accettati senza alcun bisogno di prenotazione, negli orari previsti di accettazione; è possibile prendere accordi col personale del laboratorio per consegne al di fuori degli orari di accettazione. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Ci sono degli orari di consegna campioni particolari per le attività ambulatoriali?

Le richieste di esami ambulatoriali derivanti da attività ambulatoriali dislocate variamente sul territorio, vengono accettate in accordo con i vari ambulatori che li consegnano tramite personale addetto. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– E’ prevista una lista di attesa quando si porta un campione da far analizzare?

Non è prevista una lista d’attesa. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Cosa è necessario avere con sé al momento della consegna del campione?

Si accede all’erogazione della prestazione consegnando, presso la nostra sede, il campione accompagnato da un foglio riportante le notizie cliniche del paziente e della lesione (modulo con indicazione della sede del prelievo effettuato, del sospetto clinico e dei dati completi del paziente). [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Ci sono degli orari di consegna particolari per prelievi eseguiti in altri laboratori?

Le richieste di esami ambulatoriali derivanti da attività ambulatoriali dislocate variamente sul territorio, vengono accettate in accordo con i vari ambulatori che li consegnano tramite personale addetto. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Il servizio di ritiro dei campioni biologici è gratuito?

Il trasporto e la consegna dei campioni biologici sono a carico del richiedente. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Come devo conservare il mio campione citologico in attesa di portarlo al vostro Laboratorio?

Poiché le modalità di conservazione del campione biologico fino all’invio in struttura variano in base alla tipologia del campione, ecco come dovete comportarvi: in caso di campioni liquidi (urine, liquido peritoneale ecc.) è opportuno diluire il campione in parti uguali con del comune alcool denaturato; in queste condizioni si conserva per 12-24 ore. In caso di campioni già strisciati (paptest cervicovaginali ecc.), questi ovviamente devono essere fissati al momento del prelievo dal medico e in queste condizioni si conservano anche per qualche giorno.
In ogni caso per ogni dubbio, potete contattarci telefonicamente e vi forniremo una risposta adeguata per ogni singolo caso. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Come devo conservare il mio campione istologico in attesa di portarlo al vostro Laboratorio?

Poiché il campione istologico viene fissato in formalina al 10% al momento del prelievo, in queste condizioni può essere conservato a lungo. Tuttavia, è importante sapere e ricordare che la lunga permanenza nel fissatore comporta degli artefatti tecnici, per cui si raccomanda che la consegna del campione avvenga nell’arco di 1-2 giorni dal momento del prelievo.
In ogni caso per ogni dubbio, potete contattarci telefonicamente e vi forniremo una risposta adeguata per ogni singolo caso. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Il mio campione istologico ha perso tutto il liquido, cosa devo fare?

Nel caso in cui il liquido fissatore sia fuoriuscito dal contenitore, può riempire il contenitore con del comune alcool denaturato. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Ho smarrito la richiesta del medico, posso portare ugualmente il campione?

Sì, può portarlo ugualmente, impegnandosi nel consegnarcelo successivamente o anche lasciandoci un contatto del medico che ha eseguito il prelievo, che verrà da noi contattato in caso di necessità. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Cosa è necessario avere con sé al momento del ritiro del referto?

Nel caso in cui il ritiro venga effettuato personalmente dal paziente è sufficiente presentarsi con un documento di riconoscimento valido.
Nel caso in cui il ritiro non venga effettuato dal paziente, la persona delegata deve avere con sé apposita delega, documento di riconoscimento valido e copia di un documento di riconoscimento del paziente.
Eventuali diverse modalità di ritiro e consegna dei referti possono essere concordate in caso di campioni pervenuti da strutture sanitarie, ambulatori, etc. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Dopo quanto tempo posso avere il mio referto?

Per i campioni istologici, che necessitano di un tempo di fissazione e processazione adeguati, i tempi di consegna variano da caso a caso e verranno comunicati al richiedente al momento di consegna del campione.
Per i campioni citologici, i referti verranno consegnati entro 7 giorni. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– E’ possibile ricevere i risultati dell’esame per telefono?

Per salvaguardare la privacy del paziente, il referto NON può essere letto per telefono. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Ho smarrito il mio referto, è possibile averne copia?

Poiché tutti i referti sono conservati in copia cartacea firmata e in forma elettronica presso gli archivi del laboratorio, in caso di smarrimento è possibile richiedere copia del referto. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– Cosa devo fare per avere copia del mio referto?

Per gli Esterni, il paziente o un suo delegato inoltra una richiesta scritta (anche via mail) al Laboratorio. La copia del referto viene rilasciata, previa visione del dirigente medico che ha firmato il referto ed autorizzazione del Responsabile del Servizio in busta chiusa al paziente o al suo delegato, o su richiesta, anche via mail tramite posta certificata. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– E’ possibile richiedere in visione i preparati per consultazioni presso altre sedi?

I pazienti possono richiedere i preparati (vetrini colorati, non colorati e le inclusioni in paraffina) relativi ai propri esami citologici e istologici. La richiesta deve essere inoltrata dal paziente o da un suo delegato, possibilmente accompagnata dalla richiesta di un medico che specifichi la tipologia del materiale, all’operatore addetto all’accettazione che attiverà la procedura prevista. Il tempo di consegna è comunicato al momento, perché dipende dalla modalità di allestimento dei preparati. [Torna alle FAQ]

 

 

 

 


– E’ possibile portarvi in visione dei preparati allestiti in altre sedi, per avere una seconda diagnosi?

Potete portare presso il nostro Laboratorio sia tasselli di inclusione istologici dai quali allestire preparati, sia vetrini citologici e istologici già allestiti, per ottenere un secondo parere. Insieme al materiale biologico è importante consegnare anche copia del referto già ottenuto. [Torna alle FAQ]